-

Phishing sotto l’albero: le 5 tecniche più pericolose per l’identità digitale e i tuoi risparmi

Con l’avvicinarsi delle festività natalizie, le caselle di posta elettronica e le chat di messaggistica iniziano a riempirsi di cartoline elettroniche, offerte di sconti e promozioni, messaggi inviati da colleghi, amici o parenti lontani e notifiche di consegna dai siti di e-commerce. L’aumento di questa attività però, rappresenta l’ideale opportunità per truffatori e cybercriminali di colpire attraverso attacchi di phishing su larga scala.

Per evitare di imbattersi in queste particolari frodi natalizie è fondamentale essere consapevoli sulle modalità con cui potrebbero presentarsi agli occhi dell’individuo, e sugli effetti negativi che possono avere sull’identità digitale e sui risparmi. Ecco quali sono le cinque più pericolose truffe informatiche natalizie che devi assolutamente imparare a riconoscere:

1. Le false e-mail di consegna: uno degli attacchi di phishing più diffusi durante la stagione natalizia è rappresentato dalle false e-mail di consegna. Le vittime ricevono un messaggio contraffatto riguardante la mancata consegna di un regalo, invitandole urgentemente a cliccare su un link per selezionare un nuovo orario. Tuttavia, il link le indirizza verso un sito web dannoso che infetta i loro dispositivi con malware.

2. eCard di Natale: le eCard di Natale sono un modo nuovo e sempre più diffuso per scambiare gli auguri, ma purtroppo, rappresentano anche un mezzo utilizzato dai cybercriminali. Attraverso link malevoli, questi truffatori diffondono spyware o virus Trojan, inducendo le persone a visualizzare la card.

3. Sconti e offerte online: durante il periodo natalizio, resistere alla tentazione di sconti online è difficile, e i cybercriminali lo sfruttano a loro vantaggio. Creano finte pagine URL che imitano marchi noti per ottenere informazioni personali degli utenti.

4. Sondaggi per Gift Card: dietro contest natalizi condivisi tramite e-mail o WhatsApp, spesso provenienti da amici o parenti, si cela un ingegnoso stratagemma. Questi sondaggi promettono Gift Card o buoni regalo, ma in realtà sono un modo astuto per raccogliere dati personali o finanziari, commettere furti d’identità o vendere informazioni nel Dark Web.

5. Phishing per beneficenza: i cybercriminali si mostrano particolarmente subdoli nello sfruttare la generosità delle persone durante le festività. Fingendosi enti di beneficenza affidabili, cercano di estrarre informazioni e denaro, commettendo furti di identità digitale.

Ottenere maggiore consapevolezza e mantenere alta l’attenzione sono due dei principali strumenti che contribuiscono a preservare la tua identità digitale e i tuoi risparmi, in un periodo, come quello delle festività natalizie, in cui la diffusione di queste particolari minacce può intensificarsi, compromettendo le attività social natalizie e l’acquisto di regali online.

Condividi Articolo

I grandi innovatori del passato: Vera Rubin

Ritratti: i grandi innovatori del passato The | Edge omaggia le storie di grandiosi personaggi storici, uomini e donne del passato, pionieri e pioniere dell’innovazione,